“La mia mama vol che fila”

L’ispirazione, questa volta, è nata da una combinazione di fattori:

–         lo scorso week-end ho partecipato insieme ad una mia amica-nostra blogger, ad un corso di formazione politica la cui tematica era “i giovani e il lavoro”,

–         l’autunno ormai incombe e con lui pioggia, buio e freddo

–         mia mamma, dopo pranzo mi sporge un depliant curioso…

ed ecco che, care lettrici, è nato questo post, che è dedicato soprattutto a voi, sì perché si parlerà di un’attività prettamente femminile: FARE LA CALZA! Uomini! Non abbandonate la lettura, l’idea geniale di cui vi sto per parlare è nata proprio da esseri umani di sesso maschile…

37-thickbox_default

Tutto ebbe inizio nel 2009. Due studenti tedeschi si ritrovano ad un meeting di istruttori europei di sci in Giappone con lo scopo di insegnare lo sci ai bambini. Ma cosa fare la sera senza la vita delle stazioni sciistiche? Una sera, una collega spagnola insegna loro la tecnica dell’uncinetto. Per passare il tempo, iniziano a realizzare dei BERRETTI in LANA, tutti insieme. E si divertono un sacco…

Di ritorno dalla Germania i due ragazzi decidono di divulgare il loro hobby, creando così la loro società e myboshi vede la luce…

I boshi (berretto in giapponese) grazie ai filati grossi si realizzano rapidamente all’uncinetto. I due ragazzi sono diventati delle star mediatiche, i berretti la novità sulle piste e lo stile my boshi è diventato un vero culto…

… quindi se fino ad oggi pensavate che fare l’uncinetto o lavorare a maglia fosse un’attività prettamente “da nonna”

fred-astaire-e-ginger-rogers-800x540 vi toccherà ricredervi.

Da Ottobre è arrivato anche in Italia il berretto fai-da-te della nuova generazione, un modo giovane e moderno di scaricare lo stress, dar sfogo alle proprie abilità creando qualcosa di unico e divertente.

Lavorare-a-maglia-una-mania-tra-le-star-di-Holywood-638x425

Ed ecco che i tre fattori di cui vi parlavo all’inizio trovano ora un perfetto incastro: nonostante la crisi, nonostante tutte le statistiche sostengano che avere dai 20 ai 30 anni oggi equivalga ad essere soggetto ad una delle più grandi sfighe, questi due ragazzi hanno dimostrato, con inventiva ed originalità che non tutto è perduto. Infine, personalmente ho trovato cosa fare nelle lunghe serate invernali nelle quali sarò troppo stanca o troppo pigra per uscire. 

Per chi fosse curioso ecco qui qualche indicazione di massima che spiega come creare un berretto con Myboshi. Non avete mai maneggiato ferri e lana? Niente paura, perché realizzare un Myboshi per i propri figli, gli amici, il fidanzato o il marito è davvero un gioco da ragazzi.

Bastano i punti base come quello a catenella e la mezza maglia alta e i seguenti ingredienti:

  • 3 gomitoli di lana Myboshi;
  • 1 uncinetto n° 6;
  • Le istruzioni Myboshi disponibili in due versioni: il mini-libro con le guide per la realizzazione di tre creazioni e il libro con ben 15 modelli differenti;

Colorato o in tinta unita, con o senza pompon, con visiera o con le trecce, tutti possono creare il proprio berretto personalizzato in sole 3 ore!483857_624819807531424_938696334_n

La disponibilità di 36 varianti di colore dei gomitoli offre oltre ai gialli, aranci, rossi, blu, bianchi e nero, anche una modernissima gamma di colori neon.

Che idea geniale!

V.V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...